banner fse
banner fse
banner fse

La scuola dell’infanzia, rapportandosi costantemente all’opera svolta dalle famiglie, rappresenta un luogo educativo intenzionale di particolare importanza, in cui le bambine e i bambini realizzano una parte sostanziale della propria relazione con il mondo. Le recenti ricerche hanno messo in evidenza come la scuola dell’infanzia favorisca l’apprendimento di comportamenti fondamentali e di conoscenze iniziali utili per acquisire le competenze successive e per rapportarsi con la società. Ne deriva l’esigenza di un’interpretazione personalizzata della vita infantile, di ogni bambino, del suo bisogno di essere accolto e riconosciuto, delle sue peculiari possibilità di sviluppo
(Atto di indirizzo del ministro M.S. Gelmini del 8 settembre 2009).

Il tempo scuola 

Ingresso alunni 5 e 4 anni ore 8.20 - 16,20 dal 7 ottobre 2020.

Per i bambini di 3 anni si attiverà il protocollo di accoglienza organizzato in 3 scaglioni orari.

Ingresso alunni 3 anni

  • dal 7 ottobre al 9 ottobre 2020 ore 8,20 – 10,20
  • dal 12 ottobre al 28 ottobre 2020 ore 8,20 – 12,20
  • dal 29 ottobre 2020 tempo completo

Sezioni a Tempo pieno ore 8,20 – 16,20
Sezioni a Tempo ridotto ore 8,20 – 13,20

Nota bene: per le sezioni dell’infanzia non è prevista alcune flessibilità oraria in entrata.

Nei plessi di Campi di Annibale e di Giardino degli Ulivi sono presenti sezioni a tempo ridotto

Organizzazione e attività

La scuola dell’infanzia è organizzata in sezioni alle quali sono assegnate due insegnanti contitolari della sezione. Dove sono inseriti bambini/e in situazione di disabilità, per favorire la loro integrazione, è stato assegnato un docente di sostegno e un’assistente all’autonomia per alcune ore settimanali. L’insegnamento della Religione Cattolica, per i bambini le cui famiglie hanno scelto di avvalersi di tale insegnamento, è garantito dall’insegnante specialista. Le esperienze dei bambini e delle bambine nella Scuola dell’Infanzia sono finalizzate al raggiungimento di traguardi educativi e formativi che, attraverso le modalità del fare e dell’agire, consentono loro di sviluppare e conquistare la maturazione dell’identità, la conquista dell’autonomia e lo sviluppo delle competenze.