Rocca di Papa (chiamata semplicemente ‘a Rocca in molti dialetti dei Castelli Romani) è un comune italiano di 16.149 abitanti della provincia di Roma nel Lazio. Il comune fa parte della Comunità montana Castelli Romani e Prenestini e ospita la sede del Parco regionale dei Castelli Romani.

Anche se l’abitato moderno nacque solo nel Medioevo, il territorio rocchigiano era già stato abitato fin dal I millennio a.C.: Monte Cavo era infatti l’antico Mons Albanus sacro ai Latini, sulla cui vetta sorgeva il tempio di Giove Laziale, e alcuni storici suppongono che sulla sponda orientale del Lago Albano, in buona parte ricadente in territorio rocchigiano, sorgesse la leggendaria capitale latina di Alba Longa.

Nel corso dell’Ottocento e del Novecento il paese è stato residenza di importanti personalità della politica e dello spettacolo, grazie alla sua vicinanza a Roma ed all’alta quota che fa di Rocca di Papa una località montana a tutti gli effetti.

Nel comune, l’evoluzione demografica ha un saldo fortemente positivo. Negli ultimi 20 anni Rocca di Papa ha visto raddoppiare la propria popolazione, merito anche di una forte presenza straniera, proveniente soprattutto dalla Romania.Il territorio di Rocca di Papa si contraddistingue per la presenza diffusa del castagno. L’industria boschifera è infatti un pilastro dell’economia. Sono presenti anche diversi vigneti nella parte basse del territorio comunale. L’industria è assente, poco sviluppato l’artigianato.Sono operanti sul territorio diverse associazioni di natura culturale . Sono presente inoltre una biblioteca comunale e un museo geofisico.

Il santo patrono è San Carlo Borromeo. Gli abitanti prendono il nome di “Rocchiggiani”

L’ambiente

L’Istituto Comprensivo di Rocca di Papa opera in una realtà che, gradatamente, si sta aprendo alle realtà circostanti e si pone come l’unico punto di riferimento istituzionale per lo sviluppo della personalità dei ragazzi. Rocca di Papa è un paese di bassa montagna, con inverni rigidi che, a volte, comportano la chiusura della scuola per neve. Le caratteristiche abitative sono molto varie; si va dal centro storico, ad alta densità abitativa, ai quartieri popolari nonché alle nuove zone residenziali situati in Campi d’Annibale e Vigne.

Il paese ha circa 17.000 abitanti, i cittadini stranieri sono circa il 13% della popolazione rispetto al 2% nazionale e la scuola si è posta come luogo privilegiato di dialogo interculturale. Poche sono le opportunità occupazionali per l’assenza di insediamenti industriali, artigianali, della grande distribuzione e del terziario in genere.

I collegamenti con la Capitale e i Comuni limitrofi sono insufficienti e creano difficoltà ai lavoratori e agli studenti delle Scuole Secondarie di secondo grado. I pochi servizi sociali presenti, affidati soprattutto al volontariato, non riescono a soddisfare i bisogni del paese; negli ultimi anni sono sorte varie associazioni culturali, ma si avverte la necessità di un coordinamento fra le varie iniziative per elaborare progetti d’intervento che creino maggiore motivazione ed interesse. Il Paese è povero di luoghi di aggregazione, come circoli culturali, cinema; la scuola deve quindi spesso assumersi la responsabilità di una proposta culturale molto vasta ed articolata per sensibilizzare i giovani verso nuove e più ampie esigenze di crescita personale.

Le famiglie

Le famiglie che si rivolgono al nostro Istituto sono piuttosto eterogenee, alcune disponibili al colloquio e alla collaborazione, altre piuttosto disinteressate. I rappresentanti dei genitori, comunque, partecipano ai Consigli di classe, di interclasse e sono membri attivi del Consiglio d’Istituto.

Servizi e progetti proposti dal Comune di Rocca di Papa

  • SERVIZIO MENSA: la ditta SIARC” garantisce il servizio con tabelle dietetiche proposte da personale qualificato (vedi pagina Refezione Scolastica).
  • SERVIZIO TRASPORTO: la frequenza degli alunni che abitano distanti dalla sede scolastica è garantita dallo scuolabus in orari compatibili con quelli scolastici.